F1 GP Austria, gara: la parola a Mercedes, Ferrari e Red Bull

Doppio ritiro Mercedes, delusione anche per Ricciardo di 02 luglio 2018, 18:00 Condividi

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull dopo il Gran Premio d'Austria, che ha visto un clamoroso doppio ritiro delle Mercedes.

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON

"Questo è sicuramente il peggior weekend che riesco a ricordare da molto tempo. Tutti i membri del team ne saranno dispiaciuti oggi, ma dobbiamo prendere ciò che è positivo del weekend. La macchina è stata fantastica per tutto il weekend, eravamo i più veloci e siamo sempre stati affidabili. Quindi, per quanto sia doloroso, ho piena fiducia nella mia squadra e saremo in grado di riprenderci. Non possiamo buttare via dei punti, ma lavoreremo e torneremo più forti".

77 | VALTTERI BOTTAS

"La fortuna che ho quest'anno mi sembra un po' un brutto scherzo al momento, la mia partenza non è stata ideale, avevo un po' di pattinamento alle ruote e c'era meno grip di quanto ci aspettassimo, quindi ho perso qualche posizione. Entrando nella curva 3, sono riuscito a recuperare due posizioni e sono tornato al secondo posto; stavamo correndo bene, ma poi ho improvvisamente perso pressione idraulica, non c'era nulla che avrei potuto fare per prevenire il ritiro: dobbiamo indagare e trovare la causa dei problemi che abbiamo avuto oggi, ma sono sicuro che recupereremo questo risultato".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL

"Abbiamo fatto un bel lavoro e una buona gara. Sono partito molto bene, ma alla prima curva c’è stata un po’ di confusione; ho cercato di recuperare, ma non avevo spazio e alla curva 3 ho perso diverse posizioni. Da lì, ho dovuto lottare per passare Renault e Haas, perdendo tempo. La macchina, comunque, era molto buona, avevamo un ottimo passo e non abbiamo avuto problemi con le gomme; anzi, mi sono trovato molto bene con i miei set di pneumatici, anche dovendo gestire le Soft per parecchi giri, il che dimostra i progressi fatti dopo Barcellona. Naturalmente sono contento dei punti e di questo podio, ma non soddisfatto al 100 per cento, perché penso che oggi avremmo potuto ottenere anche di più, se non ci fosse stata la penalizzazione. La nostra macchina era l’unica che potesse competere con la Mercedes in termini di velocità, ma in più siamo stati affidabili e costanti".

7 | KIMI RAIKKONEN

"Alla partenza sono scattato bene, ma mi sono trovato fra altre due macchine e ho dovuto alzare il piede per evitare che mi venissero addosso, e ho sperato che riuscissero a vedermi. Così ho perso lo slancio, la velocità e la possibilità di attaccarli alla prima curva. E’ un peccato, perché altrimenti penso che avrei potuto passare al comando. Il primo giro è stato movimentato, poi la situazione si è calmata un po’. Oggi la gestione delle gomme è stata un fattore chiave: era difficile capire quando era il momento di spingere a fondo restando, allo stesso tempo, sul sicuro. Con i due set di pneumatici ho fatto un po’ fatica all’inizio, per trovare aderenza e farli funzionare, ma poi le cose sono migliorate e alla fine avevamo gomme davvero buone. Ovviamente avevamo sperato di raggiungere Max, ma a quel punto forse era un po’ tardi. Oggi eravamo veloci, ma non è che ci possano dare più giri in gara… Naturalmente volevamo vincere, ci abbiamo provato in tutti i modi, ma non è stato abbastanza. Il fatto positivo è che, come squadra, abbiamo fatto un ottimo lavoro. E’ stato un buon weekend".

RED BULL

3 | DANIEL RICCIARDO

"Sono ovviamente deluso da come è andata la giornata. Anche se siamo riusciti a prendere Kimi, non mi sentivo in grado di staccarmi e poi ho visto che la gomma si stava usurando. Poi abbiamo avuto quello che penso fosse uno scarico rotto che mi ha messo fuori gara. Sono contento per la Red Bull di oggi, per il team, per il marchio, per la gente e felice per Max, che ha così tanti fan qui. Ho visto Mateschitz prima e posso immaginare come si sta sentendo in questo momento. Ma dal punto di vista della squadra, per gli austriaci e per Max... E' un grande giorno per loro, quindi sono contento che alcuni festeggeranno oggi. Non penso che festeggerò troppo per il mio compleanno"

33 | MAX VERSTAPPEN

"Sono così felice di aver vinto al Red Bull Ring, e con così tanti fan olandesi qui. E' stato così inaspettato, e questo lo ha reso ancora migliore. Un fantastico weekend. Se vuoi vincere una gara questo è il posto perfetto, con una Red Bull al Red Bull Ring. Da parte mia ho sentito il controllo, stavo guidando al meglio che potevo con la vettura che avevo e alla fine stavamo lottando un po' di più della Ferrari con le gomme, ma siamo riusciti a rimanere in testa. Sapevo che Daniel e Lewis dovevano rientrare di nuovo in pit lane, quindi non stavo guidando al limite massimo della macchina, ma gestendo tutto. Sono molto grato agli ingegneri per aver fatto quella chiamata sotto la VSC. I tifosi in tribuna sono stati fantastici".

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.