F1 | GP Austria 2019: Mercedes, Ferrari, Red Bull

F1
GP Austria 2019: Mercedes, Ferrari, Red Bull

Problemi di surriscaldamento per la Mercedes di 01 Luglio 2019, 09:00

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull dopo il Gran Premio d'Austria.

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON

"Non è stato il giorno più facile, sapevamo già prima dell'inizio della gara che saremmo potuti essere nei guai. Il surriscaldamento si è rivelato un problema abbastanza grande per noi, oggi. Penso che abbiamo avuto un buon passo, la macchina andava bene, ma noi non potevamo correre più forte a causa del surriscaldamento, questo weekend sembrava essere un limite della nostra macchina e le altre vetture non sembravano avere problemi tanto quanto noi, quindi dovremo esaminare tutto questo. Ci saranno altre gare calde come Budapest, quindi avremo bisogno di superare questo problema, altrimenti potrebbe essere un po' difficile per noi; ho anche danneggiato la mia ala anteriore sul cordolo, quindi ho dovuto cambiarla, il che ci è costato un po' di tempo, è solo una di quelle brutte giornate al lavoro, ma almeno ho guadagnato buoni punti con il quinto posto".

77 | VALTTERI BOTTAS

"Penso che abbiamo sfruttato al massimo questa giornata, ci aspettavamo che questa gara fosse complicata, ma si è rivelata ancora più difficile di quanto avessimo previsto: non potevamo utilizzare tutte le mappature di motori oggi. Quindi, non potevamo davvero correre al massimo, e ho dovuto gestire le temperature per la maggior parte della gara, rendendo sia la difesa che l'attacco molto difficili, ma bisogna guardare gli aspetti positivi - ce ne sono. Quindi non è affatto male come risultato: indagheremo e, si spera, torneremo più forti a Silverstone".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL

“Io guardo sempre il lato positivo e devo dire che il team oggi mi ha dato una vettura davvero perfetta e credo che nel complesso questo per noi sia stato un buon weekend, simile a quello del Canada di qualche settimana fa. Ovviamente sono dispiaciuto per come sono andate le cose per me ieri, anche se oggi in gara mi sono divertito a battagliare ruota a ruota con un po’ di avversari. Sono dispiaciuto anche per Charles che ha fatto un lavoro eccellente ed è stato veloce per tutto il weekend. Nel complesso da una parte sono contento, perché la vettura è stata competitiva, dall’altra non lo sono perché avremmo potuto avere due vetture sul podio, una delle quali sul gradino più alto. Continuiamo ad avere bisogno di maggiore downforce e sappiamo di dovere migliorare ancora la vettura ma su piste come questa e quella del Canada siamo competitivi. Voglio ringraziare tutte le persone che operano a Maranello perché sono tutte bravissime e innamorate del loro lavoro. Sappiamo che stanno lavorando come pazzi per farci migliorare e adesso abbiamo la piena consapevolezza anche anche la Ferrari di quest’anno è in grado di vincere delle gare”.

16 | CHARLES LECLERC

“Nel complesso è stato un fine settimana positivo. Sfortunatamente, non è finito come avremmo voluto. Nel mio primo stint sono stato competitivo, avevamo davvero un buon ritmo. Ci siamo fermati anticipatamente per cambiare le gomme per evitare di perdere la posizione da Bottas. Questo ha reso il secondo stint più lungo e più impegnativo del previsto, poiché le ruote posteriori si sono degradate parecchio nell’ultima parte di gara. Il secondo posto non era quello che volevamo oggi, ma in questo fine settimana abbiamo dato tutto e di certo abbiamo fatto un passo avanti. Sono convinto che questo porterà ulteriori progressi per le prossime gare e ci consentirà di ottenere il successo che vogliamo tutti tanto fortemente”.

a

RED BULL

10 | PIERRE GASLY

"È stata una gara difficile e una giornata difficile. Nel primo stint non ho avuto un buon passo con la gomma morbida e poi sono rimasto bloccato nel traffico. Nel secondo stint, ho spinto troppo forte all'inizio e ho distrutto la gomma dura dopo solo un paio di giri, quindi da lì ero lento e non avevo il ritmo per prendere Lando. Nel complesso, è bello vedere che i nuovi aggiornamenti stanno funzionando con Max. Ha fatto un lavoro fantastico, quindi questo è positivo e ora guardiamo avanti a Silverstone. Da parte mia, non sono molto contento della mia prestazione e avrei potuto gestire la gara molto meglio, sono una persona molto competitiva e c'è del lavoro da fare, non ho trovato esattamente quello che voglio dalla macchina, quindi continueremo a spingere, ma è bello vedere che la macchina funziona e penso che abbiamo intrapreso una buona direzione per le prossime gare, ho molto da imparare con Max al mio fianco. Voglio dare di più e so che posso, quindi ora dobbiamo lavorare".

33 | MAX VERSTAPPEN

"È stata una gara incredibile e sono così felice di portare la seconda vittoria della squadra nel nostro Gran Premio di casa. È stato un peccato all'inizio, ho innescato l'anti-stallo e sono sceso al settimo posto. Da lì in poi, il ritmo è stato davvero buono, sono rimasto calmo e ho continuato a spingere forte. Il secondo stint è stato decisivo per noi. Una volta superato Valtteri, ho pensato che avrei potuto vincere, perché il nostro ritmo era forte, ma non si sa mai. Ho continuato a spingere, ho guidato al massimo e non mi sono arreso. La mossa su Charles è stata molto dura e se non riesci a fare sorpassi del genere, penso che sia meglio restare a casa. Voglio ringraziare tutti all'Aston Martin Red Bull Racing, per tutto il weekend abbiamo lavorato molto bene e gli aggiornamenti sembrano aver funzionato. Grazie a tutto il team qui, a tutti quelli in fabbrica e ovviamente a Honda, non è stato facile per loro negli anni passati, ma vincere per loro oggi è semplicemente incredibile".

Condividi