F1 GP Australia, Qualifiche: la parola a Haas, McLaren e Sauber

Queste le ultime dichiarazioni dal post-qualifica australiano
F1 | GP Australia, Qualifiche: la parola a Haas, McLaren e Sauber
di 24 marzo 2018, 17:00

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Haas, Mclaren e Sauber dopo le qualifiche del Gran Premio d'Australia, prima prova del mondiale di F1 2018. Un sabato pomeriggio, quello di Melbourne, che ha visto le Haas conquistare una grandiosa terza fila, mentre la McLaren fallisce l'accesso alla Q3. Sauber out in Q1.

HAAS

8 | ROMAIN GROSJEAN

"Tutti nel team sono molto felici del nostro risultato. Quanto fatto riflette il duro lavoro svolto da tutti noi. Il nostro risultato ha confermato grossomodo quello che abbiamo visto nei test invernali di Barcellona. Grazie alla macchina posso spingere quanto voglio, e ciò mi soddisfa molto. Anche Kevin ha svolto un ottimo lavoro e questo ci ha consentito di portare entrambe le vetture in terza fila. Sarà molto bello essere lì e, in ottica gara, i punti potrebbero essere possibili. La posizione di partenza è molto buona, ma dovremo vedere cosa succederà in gara. Quel che è certo è che il nostro obiettivo sarà di provare a mantenere queste posizioni. Detto ciò, possiamo essere molto orgogliosi, ma non dobbiamo fermarci. Dobbiamo continuare a spingere."

20 | KEVIN MAGNUSSEN

"La macchina è si è comportata davvero bene in queste qualifiche ed è stata piacevole da guidare. Sono stato in grado di spingere al massimo in staccata e sono migliorato giro dopo giro, senza alcun tipo di imprevisti. Tutto ciò è veramente positivo. Domani non vedo l’ora di partire dalla quinta piazzola, ma dovremo dare il massimo per mantenere queste posizioni, visto che dietro di noi ci sono alcuni ragazzi piuttosto veloci. Faremo tutto il possibile per ottenere un buon risultato e dobbiamo capitalizzare quanto ottenuto nelle qualifiche di oggi. C'è bisogno di inaugurare la stagione con il piede giusto."

MCLAREN

2 | STOFFEL VANDOORNE

"Il fatto di non aver qualificato entrambe le monoposto in Q3 è deludente, un vero peccato. Ieri abbiamo mostrato buone performance sull’asciutto, ma è chiaro come ci sia del lavoro da fare. A quanto pare, le altre squadre di centro gruppo sono vicine e sono migliorate rispetto a ieri. Il potenziale per fare un buon passo avanti c'era, ma purtroppo ci siamo persi. Il nostro rapporto con Renault è in evoluzione, quindi ci sono ancora molte cose che devono essere migliorate. In gara, domani, potrà succedere di tutto. Qui i sorpassi sono difficili e, visto che è la prima corsa della stagione, di solito c’è sempre un po’ di caos. La situazione è diversa dallo scorso anno, dato che siamo migliorati e abbiamo un buon passo. Il meteo potrebbe essere una variabile imprevista, e noi dovremo cercare di tenerci fuori dai guai e speriamo di poter conquistare un buon bottino di punti."

14 | FERNANDO ALONSO

"E' stato un peccato non accedere alla Q3, ma direi che il mio compagno ha sbagliato ancora di più. Voglio dire, mica è colpa mia se entrambe le macchine hanno fallito questo obiettivo. Finora siamo stati abbastanza competitivi e c’è sollievo pensando a quanto accaduto durante i test invernali. Quando arrivi qui non sai mai dove puoi trovarti a livello di prestazioni e, dopo oggi, siamo fiduciosi. Con questa base potremo essere competitivi nelle prossime gare. Visto che partiremo a ridosso della top-10, penso proprio che sia fattibile chiudere in zona punti. E' praticamente un obbligo vista la nostra posizione di partenza. Non dobbiamo commettere errori in gara e, se dovesse piovere, allora dovremo essere ancor più concentrati. Vedremo come andrà."

SAUBER

9 | MARCUS ERICSSON

"E’ stata una buona qualifica. Il lavoro degli ingegneri, svolto dopo le sessioni di libere, ha pagato. Rispetto a ieri abbiamo fatto ottimi progressi e abbiamo ricucito il gap con chi ci sta davanti. Vero, non siamo ancora dove vorremmo essere; ma oggi eravamo veramente vicini al passaggio in Q2. Abbiamo ancora molto lavoro davanti a noi ma siamo competitivi, e questo è importante. Sono felice dei progressi fatti e guardo alla gara di domani con fiducia."

16 | CHARLES LECLERC

"Che peccato il mio errore in curva 4. Senza, avrei potuto giocarmi il passaggio in Q2. Raggiungere questo obiettivo mi avrebbe fatto molto piacere, ben più che battere il mio compagno. Però, essendo per me la prima qualifica in Formula 1, è sicuramente buono essere a soli 80 millesimi dal mio compagno di box. Sinceramente non mi aspettavo di essere così vicino. Cosa mi aspetto in gara? In base alle libere, il nostro passo dovrebbe essere paragonabile a quello di Williams e Toro Rosso. Penso proprio che domani dovremo confrontarci con loro."

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.