F1 | GP Australia, qualifiche: Hamilton strabilia, Pole e record. Vettel 3°, Leclerc 5°

F1
GP Australia, qualifiche: Hamilton strabilia, Pole e record. Vettel 3°, Leclerc 5°

Ottava pole per l'inglese all'Albert Park. Ferrari a sette decimi di 16 Marzo 2019, 08:20

Basta 1 minuto, 20 secondi e 486 millesimi per ribaltare le previsioni di un intero inverno. Ci pensa Lewis Hamilton a spazzare via tutto con l'84a pole della carriera e l'ottava nel Gran Premio d'Australia. L'inglese della Mercedes fa a pezzi il record della pista dell'Albert Park migliorandolo di sette decimi, le Frecce d'Argento festeggiano con Valtteri Bottas in ottima forma in seconda posizione, a soli 112 millesimi di distanza dal campione in carica.

La Ferrari rimedia sette decimi con Sebastian Vettel, terzo, e nove con Charles Leclerc, quinto. Tra loro la Red Bull motorizzata Honda di Max Verstappen. L'olandese ci mette molto del suo nel quarto posto che gli vale la seconda fila.

Strabilianti le Haas, che ancora una volta all'inizio dell'anno fanno la voce grossa. Grosjean e Magnussen partiranno in sesta e settima posizione, davanti ad un ottimo Lando Norris con la Mclaren, un sempreverde Kimi Raikkonen con l'Alfa Romeo e Sergio Perez con la Racing Point.

Fuori in Q1 Gasly con l'altra Red Bull e Sainz con la Mclaren. Williams ultimissime, ancora.

La Cronaca

Q1 | Lando Norris è il primo pilota a prendere il via nella prima sessione delle qualifiche. L'inglese fa segnare il primo tempo con la Mclaren in 1:24.654. George Russell si prende subito un secondo dalla Mclaren con la Williams, Kubica ne prende due. Le Ferrari escono con gomme medie per passare il Q1 senza usare le morbide. La prima tornata di giri premia inizialmente chi ha scelto le gomme rosse: le Mercedes scendono a 1:22.6 con Vettel che si difende con una mescola di svantaggio restando a 2 decimi da Bottas e Hamilton. Il finlandese della Mercedes lima altri tre decimi al suo tempo: dietro Vettel ci sono Perez in quarta posizione e poi Grosjean, Hulkenberg, Gasly. Verstappen risale in terza posizione davanti al tedesco della Ferrari, mentre Hamilton si porta in prima posizione con 1:22.043. Leclerc, 12°, torna in pista con gomma rossa per evitare ogni rischio. A un minuto dalla fine sono tutti in pista tranne i primi quattro. La pista migliora tantissimo e i tempi scendono: Leclerc si mette in testa, Giovinazzi è quarto davanti a Kvyat, Magnussen, Hulkenberg. Norris è nono davanti ad Albon ma quello che soprende sono gli esclusi: Stroll va fuori insieme a Gasly, Sainz e le due Williams, con Kubica che striscia sul muro anche in Q1 dopo la FP3 e fora la posteriore destra. Il polacco si prende 1.7 da Russell e 4 secondi da Leclerc. Intanto si investiga per un unsafe release di Magnussen.

Q2 | Hamilton è il primo ad uscire seguito da Vettel e Leclerc. Questa volta nessuno tenta l'azzardo con gomme medie gialle. 1:21.861 è il tempo dell'inglese con un leggero errore alla penultima curva. Vettel è dietro di 50 millesimi, Leclerc invece si mette in testa con 1:21.739. Ma non è finita perché Valtteri Bottas piazza un bell'1:21.241 che mette tutti a tacere. Bene Raikkonen che si porta al quinto posto davanti a Hulkenberg e alle due Toro Rosso. Giovinazzi è nono mentre gli altri non hanno ancora fatto segnare un tempo. La penultima curva mette tutti in crisi, compreso Grosjean che resta 11° mentre Magnussen con un ottimo giro è settimo dietro Raikkonen. Benissimo Verstappen che si porta al secondo posto con la Red Bull motorizzata Honda. A tre minuti dalla fine escono tutti per un secondo tentativo che definirà l'ingresso in Q3. Hamilton migliora in 1:21.014, Bottas sale a 179 millesimi, Verstappen è terzo davanti a Leclerc, un grande Grosjean. Poi Vettel, Magnussen che conferma la forza della Haas, Kimi Raikkonen, un ottimo Lando Norris con la Mclaren e Sergio Perez che all'ultimo giro mette fuori entrambe le Renault. Esclusi infatti Hulkenberg, Ricciardo, Albon, Giovinazzi e Kvyat. Uscita pericolosa di Vettel alla curva 12, con il rischio di andare a sbattere. La Ferrari sarà da controllare prima della Q3.

Q3 | Dentro in ordine Haas, Mercedes, Norris e le due Ferrari. A chiudere i primi giri sono le Haas con Magnussen che viene superato subito dal compagno francese. Arriva Hamilton in 1:21.055 con un piccolo errore alla prima curva, ma Bottas dietro di lui è allucinante: 1:20.598 il tempo del finlandese. Le Ferrari restano a 6 decimi con Vettel ed otto con Leclerc. Verstappen è quinto, le Haas restano sesta e settima seguite da Norris. Raikkonen e Perez non hanno ancora fatto segnare un tempo. Arriviamo agli ultimi giri. Lewis Hamilton si prende la pole in 1:20.486, con 112 millesimi di vantaggio su Bottas. Vettel non migliora il terzo posto mentre Max Verstappen ruba il quarto a Charles Leclerc. Le Haas sono sesta e settima davanti a Norris, Raikkonen e Perez.

Seguono i tempi delle qualifiche.

Condividi