F1 GP Australia, gara: le dichiarazioni di Mercedes, Ferrari e Red Bull

Incredulità per Hamilton, gioia e piedi per terra in casa Ferrari
F1 | GP Australia, gara: le dichiarazioni di Mercedes, Ferrari e Red Bull
di 26 marzo 2018, 07:30

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull dopo Gran Premio d'Australia, prima prova del mondiale di F1 2018.

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON

"Ho fatto il possibile oggi, ma questo non era ciò che nessuno si aspettava accadesse. Sono ancora un po' incredulo, e non riesco ancora a capire bene cosa sia successo. Con i miei ingegneri capirò i motivi. Questo weekend si parlava troppo del "party mode" o se la Ferrari fosse veloce abbastanza. Io non credo che il distacco fosse così grande come potesse sembrare. Ho fatto un buon giro, e forse Sebastian no, ma oggi sono stati molto, molto veloci. In cuor mio, so di aver dato moltissimo questo weekend, penso che il team sia dispiaciuto, ma ci lavoreremo su".

77 | VALTTERI BOTTAS

"È stata una giornata un po' frustrante. Ho ottenuto qualche punto, ma non quanti speravo, per quanto sia partito quindicesimo. Abbiamo una buona monoposto, il team ha fatto un ottimo lavoro da questo punto di vista, ma non abbiamo potuto fare molto, dato che è molto difficile sorpassare su questa pista. Ho avuto problemi con il surriscaldamento del motore mentre inseguivo altre monoposto, quindi dovevo allontanarmi spesso. È stato un weekend deludente e non ideale, ma abbiamo ancora 20 gare davanti. Dobbiamo riprovarci in Bahrain".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL

"Oggi è stata la nostra giornata. La Safety Car ha aiutato, ovviamente, ma a parte questo, abbiamo fatto il possibile come team. Quando è successo qualcosa, siamo stati pronti a reagire. Abbiamo fatto il nostro lavoro prima della gara, valutando differenti scenari, e in gara, avevamo il passo. Per quello che mi riguarda, ho bisogno di sentirmi più a mio agio con la monoposto, che non è ancora dove vogliamo. C'è ancora molto lavoro da fare, ma è comunque fantastico avere entrambe le monoposto a podio. Abbiamo del lavoro da fare e sappiamo quello che vogliamo e abbiamo bisogno di lavorarci su. La monoposto ha il potenziale che ci serve".

7 | KIMI RAIKKONEN

"Una vittoria con entrambe le monoposto a podio è un ottimo inizio di stagione. Oggi forse sono stato un po' sfortunato, ma almeno il team è stato fortunato. Il terzo posto non è esattamente quello che vogliamo, ma è solo la prima gara, quindi lo prendo volentieri. Sono soddisfatto della monoposto oggi, la velocità c'era e ho un buon feeling. Ci sono sicuramente delle cose da migliorare, ma se il feeling è questo, abbiamo tutti gli strumenti per lottare. E questo è molto importante. Vediamo cosa succederà nella prossima gara. Il Bahrain non è proprio una gara molto indicativa, perché le condizioni meteo non danno un'immagine reale al 100%. Dobbiamo portare pazienza e fare del nostro meglio".

RED BULL

3 | DANIEL RICCIARDO

"Mi sono svegliato felice perché oggi si sarebbe corso. E' stata una lunga attesa, e sono felice di come ho guidato oggi, e abbiamo avuto una monoposto molto veloce. Non mi capita spesso di rimanere dietro un'altra monoposto così a lungo, ma non è facile passare qua. Verso la fine, ho spinto di più su Kimi, ma lui è riuscito a tenere il passo. Siamo abbastanza vicini alle Ferrari, e il nostro passo in gara è forte, abbiamo bisogno di ottenere qualche decimo in più in qualifica e poi dovremmo andare veramente bene. Essere vicini al podio e con il giro più veloce è decisamente un inizio incoraggiante".

33 | MAX VERSTAPPEN

"La partenza è stata ok, ma sono stato sfortunato alla Curva 1 e sono finito nella posizione sbagliata. Ho cercato di seguire al meglio possibile, ma ho avuto problemi con il feeling della monoposto. Credo di avere avuto qualche danno al giro quattro o cinque, ma non so come né da chi. Quando sono uscito dalla monoposto ho visto qualche danno e credo che si sia rotto anche qualcosa. Non ho perso molte posizioni a causa del testacoda e sono riuscito a lottare a fine gara. In questa pista è difficile sorpassare e con poco grip è ancora più difficile. E' stato un peccato avere quei danni e avere poco feeling durante la gara. Siamo contenti dei punti considerate le circostanze, se riuscissimo a fare una buona qualifica e una partenza pulita, tutto andrebbe liscio e saremmo competitivi in gara.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.