F1 GP d'Australia, calano gli ascolti totali in TV su Sky e RAI

di 21 marzo 2016, 16:40
F1 | GP d'Australia, calano gli ascolti totali in TV su Sky e RAI

Arrivano notizie non proprio tranquillizzanti rispetto all'anno scorso riguardo gli ascolti TV del Gran Premio d'Australia, prima gara del campionato 2016 di Formula 1.

Si registra infatti una flessione negli ascolti totali sia per quanto riguarda SKY, che ha trasmesso in esclusiva il GP, che per la Rai che ha mandato in onda la differita nel primo pomeriggio.

Partendo dalla piattaforma satellitare, sebbene ci sia stato un incremento di chi ha visto la gara in diretta alle 6 del mattino (396.000 spettatori medi contro 363.000 del 2015, 9% in più), il totale di spettatori che ha visto il Gran Premio durante la giornata è calato da 763.000 del 2014 a 641.000 spettatori medi, con un calo del 13%.

Non è andata molto meglio alla Rai, che ha trasmesso la differita del Gran Premio alle 14: la TV pubblica ha intrattenuto 3 milioni e 627.000 spettatori contro i 3 milioni e 934.000 del 2015, con una flessione dell'8%.

Se guardiamo al 2013, primo anno della divisione tra TV pubblica e satellitare, il calo è progressivo. Sky aveva totalizzato 978.000 utenti medi e la RAI 4 milioni e 846 mila.

Nel 2014 Sky aveva totalizzato 781.000 spettatori medi, mentre erano stati poco più di 4 milioni quelli che avevano seguito la gara sulla RAI.

Ecco una tabellina riassuntiva del GP d'Australia su Sky e Rai dal 2013 al 2016

rai-sky

Numeri abbastanza allarmanti che, nonostante i proclami e i tentativi di risollevare il prodotto, certificano il calo generale di interesse.

Oltre un milione e mezzo di spettatori persi in tre anni non sono per nulla pochi. Invenzioni come quella delle qualifiche di sabato scorso, poi, non aiutano certo a migliorare l'immagine della F1 nel mondo.

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


-->

16 commenti

Prendi parte alla discussione
  1. Luciano Giacomino
    #1 Luciano Giacomino 22 marzo, 2016, 20:23

    certo che fa testo un gp mandato in onda alle 6 di domenica mattina(dopo 2 anni di dominio assoluto di una scuderia) è che viene mandato in differita alle 14, in contemporanea con la diretta della motogp(dove un pilota italiano, con tanti fan lotta per la vittoria) e durante il campionato di calcio..

    Reply this comment
  2. Alessandro Secchi
    #2 Alessandro Secchi 22 marzo, 2016, 10:54

    Gara falsata dall'interruzione, quindi di bello c'è stato proprio poco.

    Reply this comment
  3. Marianna E Gennaro Ricciardi
    #3 Marianna E Gennaro Ricciardi 22 marzo, 2016, 09:14

    Per me è normale, nel 2013 la F1 era simile a quella odierna (aveva in più un bel sound ma motori congelati).. il calo è fisiologico in Italia .. più la Ferrari non vince più il telespettatore calcistico ignora la competizione.. se la Ferrari quest' anno dovesse lottare veramente si recupera subito tutto

    Reply this comment
  4. Ivana Longo
    #4 Ivana Longo 22 marzo, 2016, 07:09

    No non intendo quello che hai detto tu perché i binari sulla pista non ci sono ma sono quasi telecomandati e te lo dice una che non vedeva l'ora che iniziasse la formula 1 e andava a Monza e quando la guardavo in TV non volevo nessuno che disturbasse mi chiudevo la porta a chiave così ero sicura questa f1 non mi piace

    Reply this comment
  5. Marco Molinari
    #5 Marco Molinari 21 marzo, 2016, 20:50

    Cosa intendi per "mi sembrano dei robottini"? Se intendi "guidano sui binari" non sono d'accordo

    Reply this comment
  6. Marco Molinari
    #6 Marco Molinari 21 marzo, 2016, 20:48

    La gara è stata molto più bella rispetto al 2015 e al 2013 ergo la qualità del prodotto non è DIRETTAMENTE collegata agli ascolti (pur essendo una variabile di primaria importanza eh!).. anche perchè lo sappiamo tutti che una gara con la Ferrari vincente/in testa (cosa che qui è accaduta solo nella prima parte) genera automaticamente più "visite" di ogni altro leader;
    Ottimo invece che, nonostante la brutta qualifica, gli ascolti della diretta siano aumentati, a dimostrazione che i fan "smart" non sono in calo, anzi (quindi il problema sono gli occasionali, che purtroppo sono naturalmente in netta maggioranza)

    Reply this comment
  7. Mariano Vercesi
    #7 Mariano Vercesi 21 marzo, 2016, 20:44

    Ma dico .......non c'è spettacolo .la gente paga il canone e poi deve pagare ancora x vedere queste buffonate. Io dico che è tardi x cambiare

    Reply this comment
  8. Luca Rossi
    #8 Luca Rossi 21 marzo, 2016, 19:39

    La verità è che non riesco comunque a smettere di vedere la f1, quindi speriamo che gli ascolti vadano veramente a picco.. così magari poi si azzera tutto e si riparte..

    Reply this comment
  9. Alessandro Trince Carpana
    #9 Alessandro Trince Carpana 21 marzo, 2016, 18:40

    il problema è proprio quello: la F1 non è più viva come una volta, ed è il motivo per cui i ragazzini non si appassionano più e perfino gli appassionati della prima ora come me non sono più coinvolti come prima.

    Reply this comment
  10. Vincenzo Mastrangeli
    #10 Vincenzo Mastrangeli 21 marzo, 2016, 18:37

    Il problema non è appassionati che vanno e appassionati che vengono, quando ero ragazzo io a seguire l'automobilismo eravamo come le mosche bianche eppure era una F1 viva, spettacolare con campioni che hanno lasciato il segno. Oggi lo sport è diventato business,ci sono gli sponsor e soprattutto con un canale a pagamento non è soddisfacente seguire certe imprese motoristiche. Si resiste, si segue quel che si può e si chiude un occhio alle troppe manchevolezze che ci sono.

    Reply this comment
  11. Simone Strizzolo
    #11 Simone Strizzolo 21 marzo, 2016, 18:21

    Un interessante argomento di discussione può essere il seguente: ieri sera, mentre seguivo la MotoGP, Guido Meda ha parlato in merito ai piccoli alettoni che sono comparsi nelle moto per i quali i piloti si stanno lamentando, poiché generano turbolenze per chi sta dietro. Meda ha riferito che la Dorna si è prontamente attivata vietandole in Moto3, in Moto2 e sta ragionando anche per la MotoGP. È QUESTO ciò che dovrebbe fare una Federazione! Ascoltare le esigenze dei piloti e proporre modifiche ai regolamenti che portino ad una spettacolarità genuina, non falsata da artifici inutili!

    Reply this comment
  12. Roby Melis
    #12 Roby Melis 21 marzo, 2016, 18:05

    Secondo me se i diritti li avesse la Rai la F1 sarebbe seguita di più, ormai tutti questi sport motoristici tranne la SBK sono in mano di Sky,gli eventi poco pubblicizzati in chiaro dove le persone seguono quel pò di TV e detto tra noi le differite sono quasi sempre ad orari non convenzionali,un altra causa secondo me di perdita di ascolti,senza contare che molti non hanno la possibilità di comprare un abbonamento Sky!!!Ormai poi devo dire molto meglio le moto,più agonismo meno noia!!!!!

    Reply this comment
  13. Ivana Longo
    #13 Ivana Longo 21 marzo, 2016, 17:58

    Per forza e inguardabile mi sembrano tutti dei robottini

    Reply this comment
  14. Alessandro Trince Carpana
    #14 Alessandro Trince Carpana 21 marzo, 2016, 17:58

    Purtroppo hanno strangolato (stanno strangolando) completamente il senso dell'automobilismo.
    Ormai quasi non ci sono più nuovi appassionati e i vecchi pian piano perdono sempre più interesse. Anch'io inevitabilmente, appassionato da sempre, che facevo le nottate con gli amici per i GP di Australia, Giappone e compagnia, ho visto calare un po' il mio interesse nel seguire la F1. Quest'anno la prima gara è arrivata quasi di sorpresa: mi ero dimenticato che venerdì c'erano le prove. Ormai se mi perdo un GP (mai perso uno dagli anni '90 fino al 2010) non solo non è una tragedia, ma faccio spallucce.
    Credo sia inevitabile se continuerà questo trend e non è una cosa che dico a cuor leggero, perché la F1 l'ho sempre amata profondamente.

    Reply this comment
  15. djbill
    #15 djbill 21 marzo, 2016, 17:18

    Forse a Sky dovrebbero dire che esistono altre vetture oltre alla Ferrari, magari allargano pure il bacino di utenza...

    Reply this comment
  16. andrea_gardenal
    #16 andrea_gardenal 21 marzo, 2016, 16:46

    Tranquilli, la F1 procede col vento in poppa e le cose van bene come non mai

    Reply this comment

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.