F1 GP Abu Dhabi, qualifiche: Hamilton chiude l'anno con la Pole

Numero 83 nella casella delle Pole per l'inglese, che precede Bottas e Vettel
F1 | GP Abu Dhabi, qualifiche: Hamilton chiude l'anno con la Pole
di 24 novembre 2018, 15:09

Hamilton, ancora Hamilton, sempre Hamilton. Pole numero 83 per il pilota inglese della Mercedes e campione in carica che, con il tempo di 1:34.794 abbatte il record della pista e apre l'ennesima prima fila tutta d'argento anche grazie a Valtteri Bottas. Il finlandese si ferma a "soli" 162 millesimi dal compagno con un ottimo tempo dopo delle prove libere non brillantissime. Seguono altre due coppie a cristallizzare l'attuale situazione: le Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen occupano la seconda fila. Tre e quasi sei decimi di distacco tra loro ed Hamilton. Arrivano poi le Red Bull di Ricciardo e Verstappen, a sei ed otto decimi. Bene Leclerc, ancora in Q3, l'ultima qualifica di Alonso termina in Q2. Ultimissime, ancora le Williams.

CRONACA

Q1 | Il primo a scendere in pista è Fernando Alonso, al suo ultimo weekend di F1 con casco, tuta e livrea speciale per questa occasione. Le Toro Rosso di Gasly e Hartley (6 millesimi dietro) si piazzano temporaneamente in testa alla classifica davanti alle Sauber ed allo stesso Alonso. Il primo big ad arrivare sul traguardo è Kimi Raikkonen che va in testa con 1:37.010. Sebastian Vettel migliora il tempo del compagno di 64 millesimi. Arrivano poi le Mercedes: Hamilton chiude terzo a 76 millesimi da Vettel e 12 da Raikkonen, Bottas è quarto a tre decimi dal compagno. È il turno della Red Bull: Ricciardo e Verstappen si mettono tra le due Mercedes di Hamilton e Bottas. Con un secondo giro Vettel migliora ancora la sua prestazione e scende a 1:36.775. Le Mercedes vanno per un altro giro e migliorano i loro tempi: Bottas si porta a 14 millesimi da Vettel, Hamilton a 53. Con la pista che migliora saltano fuori giri veloci a raffica: Ocon sale quarto, Leclerc settimo, Perez nono. Restano esclusi Hartley, Gasly, Vandoorne, Sirotkin e Stroll. Per il francese della Toro Rosso arriva un problema tecnico alla fine del suo ultimo giro che non gli permette di migliorare il suo tempo. Gasly deve anche fermare la macchina poco dopo curva uno.

Q2 | Tanto traffico ad inizio sessione: soprattutto tanti piloti con gomme Ultrasoft al posto delle Hypersoft. Il primo tempo di Hamilton è un ceffone a tutti: 1:35.693. Bottas resta a sette decimi, Raikkonen e Vettel si prendono un secondo. Ricciardo è quinto a 1.2 davanti a Sainz e Leclerc. A rischio Verstappen che è decimo con il suo primo giro su Ultrasoft. Interessante il fatto che tra Hamilton, terzo, e Verstappen decimo ballano cinque decimi. La lotta per andare in Q3 quindi è più che aperta con tutti in pista per migliorare il loro tempo. Escono tutti su Hypersoft tranne Vettel, ancora su Ultra. Dietro Hamilton si porta Verstappen, Vettel è terzo su Ultra davanti a Bottas, l'ottimo Leclerc, Hulkenberg, Grosjean, Raikkonen, Ocon e Ricciardo, decimo sul pelo. Restano esclusi Sainz, Ericsson, Magnussen, Perez ed Alonso. 

Q3 | Grosjean è il primo ad entrare in pista per l'ultima Q3 della stagione. Buono il suo tempo di 1:36.192. Hamilton va in testa con 1:35.295. Bottas si ferma a 124 millesimi, Ricciardo a 159, Verstappen a 294 prima di essere superato da Raikkonen. Sebastian Vettel sale secondo a 57 millesimi. La situazione quindi è Hamilton, Vettel, Bottas, Ricciardo, Raikkonen, Verstappen. Arriviamo ai secondi giri: Hamilton scende a 1:34.794, Bottas si ferma a 162 millesimi. Sebastian Vettel è terzo a 331 davanti a Kimi Raikkonen. Daniel Ricciardo precede Max Verstappen in terza fila. Seguono Grosjean, Leclerc, Ocon e Hulkenberg. 

Seguono i tempi delle qualifiche.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.