F1 GP Abu Dhabi, prove libere 1: miglior tempo per Verstappen

Sul circuito di Yas Marina l'olandese precede il compagno di squadra Ricciardo. Terzo Bottas
F1 | GP Abu Dhabi, prove libere 1: miglior tempo per Verstappen
di 23 novembre 2018, 12:05

Ad Abu Dhabi, su una pista ancora molto sporca, Max Verstappen ottiene il miglior tempo nella prima sessione di prove libere del weekend conclusivo della stagione 2018. L'olandese della Red Bull ha concluso in 1'38"491, ben 454 millesimi davanti al compagno di squadra Daniel Ricciardo, protagonista di un giro non perfetto soprattutto nel primo settore. Tutti gli altri piloti sono staccati di almeno un secondo, escluso Valtteri Bottas, terzo a 961 millesimi, ma tale vantaggio delle Red Bull sulla concorrenza è dovuto al fatto che Verstappen e Ricciardo sono gli unici ad aver sfruttato in un giro veloce le gomme con mescola hypersoft.

In quarta posizione Lewis Hamilton, a poco più di un secondo. Il pilota inglese, che ha montato il motore utilizzato in Brasile per verificare se è possibile portarlo anche in gara, per l'occasione ha sfoggiato sul muso della sua Mercedes il numero 1 - al posto del consueto 44 - per celebrare il titolo mondiale conquistato recentemente; da notare anche il fatto che Bottas ha ottenuto il miglior tempo personale con gomme supersoft mentre Hamilton con le ultrasoft.

In terza fila virtuale troviamo la Force India di Esteban Ocon e la Haas di Kevin Magnussen ad oltre 1.5", mentre in settima e ottava posizione ci sono Vettel e Raikkonen, staccati di quasi 2"; il margine così ampio è giustificabile con il fatto che in casa Ferrari si sono svolti test aerodinamici già in vista del 2019 e in seguito si sono concentrati sulla mescola supersoft, la più dura delle tre portate ad Abu Dhabi dalla Pirelli.

A chiudere la prima metà della classifica ad oltre 2" ci sono la Renault di Carlos Sainz, appoggiatosi alle barriere con il posteriore dopo un testacoda alla curva 18 allo scadere del tempo senza tuttavia riportare danni, la seconda Haas di Romain Grosjean e Pierre Gasly, nonostante un principio di surriscaldamento della sua Toro Rosso. A 2.5" un terzetto composto da Nico Hülkenberg, Sergio Perez e Brendon Hartley.

In coda alla classifica hanno concluso Lance Stroll con la prima Williams, la Sauber di Antonio Giovinazzi che ha preceduto il compagno di squadra Marcus Ericsson, protagonista di un testacoda in uscita dalla prima curva in cui ha danneggiato il muso della vettura contro il guard-rail interno, le McLaren di Vandoorne e Alonso e in ultima posizione Robert Kubica, unico ad oltre 4". 

La seconda sessione di prove libere verrà disputata alle ore 14:00. In questa occasione torneranno al volante Leclerc al posto di Giovinazzi e Sirotkin al posto di Kubica. Da notare anche cosa decideranno i commissari in questa pausa, visto che in nemmeno una mattinata il cordolo in cemento posto all'uscita della penultima curva per impedire l'abuso dei track limits si sta già sbriciolando, innalzando il rischio di forature. 

Questi i tempi delle FP1

Immagine: twitter.com/F1

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.