F1 GP Abu Dhabi: Hamilton chiude in bellezza davanti a Vettel e Verstappen

L'inglese vince a Yas Marina gestendo. Raikkonen ritirato, paura iniziale per Hulkenberg. Alonso saluta la F1
F1 | GP Abu Dhabi: Hamilton chiude in bellezza davanti a Vettel e Verstappen
di 25 novembre 2018, 16:00

Il 2018 va in archivio. Lewis Hamilton porta a casa anche l'ultimo Gran Premio della stagione ad Abu Dhabi con la Mercedes davanti a Sebastian Vettel e Max Verstappen. L'inglese vince il Gran Premio numero 73 della sua carriera gestendo il vantaggio una volta trovatosi in testa alla corsa, dopo aver anticipato la sosta ai box in occasione della Virtual Safety Car attivata per il ritiro di Kimi Raikkonen nel corso del settimo giro. 

La gara inizia con un sussulto quando la Renault di Nico Hulkenberg si ribalta nel corso del primo giro per un contatto con la Haas di Romain Grosjean. Tutto ok per il tedesco. La VSC resta attiva fino al quinto giro ma viene riattivata quando Kimi Raikkonen lascia mestamente per l'ultima volta la sua Ferrari, ammutolita, sul rettilineo iniziale all'inizio del settimo giro. In questa occasione Hamilton rientra per la sua sosta anticipando tutti e deve attendere il 34° giro per tornare in testa alla corsa. Una volta primo, l'inglese ha gestito con tranquillità fino al termine. Alle sue spalle Vettel approfitta di qualche problema sulla Mercedes di Bottas per agguantare la seconda posizione. Buonissima la gara delle Red Bull, con un ottimo Verstappen in fase di sorpasso che arriva sul podio e Ricciardo che lascia la Red Bull con quarto posto. 

Fantastico il finale con Lewis, Sebastian e Fernando che si fermano sul rettilineo a fare tondi, con lo spagnolo invitato dall'inglese a tirare dritto e non rientrare ai box.

Ora la stagione è davvero conclusa, ci si rivede a marzo 2019.

CRONACA

I primi cinque sono su Ultrasoft, gli altri cinque in top ten su Hyper tra cui Verstappen. Ericsson, Magnussen, Gasly, Vandoorne, Sirotkin e Stroll sono su Supersoft. C'è il 40% di possibilità di pioggia.

Partenza | Tutto regolare nelle prime posizioni con Hamilton che scappa via mentre dietro Verstappen perde posizioni. Il problema arriva nella chicane che spezza i due lunghi rettilinei: Hulkenberg arriva lungo all'interno di Grosjean. Nel cambio di direzione verso destra il tedesco è troppo interno e la sua ruota posteriore destra si tocca con l'anteriore sinistra della Haas. La Renault si ribalta terminando a testa in giù nella via di fuga. Subito Safety Car e soccorsi per permettere a Hulkenberg di uscire dalla monoposto. Il pilota è OK.

4° giro | Nella confusione dell'incidente non è passato inosservato il sorpasso di Leclerc su Ricciardo. 

5° giro | Si riparte dopo lo spavento con Hamilton che comanda su Bottas, Vettel, Raikkonen, Leclerc. Verstappen è fulmineo su Ocon al tornantino ma poi un buco di motore lo rimanda alle spalle delle Force India. Nel secondo rettilineo l'olandese si riprende la posizione su Perez e viene invitato ad azzerare alcuni valori sul volante. 

6° giro | Ancora Verstappen Ocon ma alla fine è l'olandese a passare. Leclerc passa addirittura Raikkonen per la quarta posizione.

7° giro | L'avventura di Kimi Raikkonen con la Ferrari sembra finire all'inizio del settimo giro. La Ferrari si spegne completamente sul rettilineo e viene attivata la VSC. 

8° giro | Hamilton, Leclerc e Grosjean rientrano ai box mentre Kimi Raikkonen esce sconsolato dalla sua SF71-H. Non era la fine che volevamo. Si riparte alla fine del giro. 

9° giro | Bottas è ora davanti a Vettel, Ricciardo, Verstappen e Hamilton tornato in pista su Soft. Leclerc è rientrato in pista 14°. Hamilton ci prova subito con Verstappen ma il suo primo tentativo viene rintuzzato dall'olandese nel secondo rettilineo. 

11° giro | Bottas ha 1.2 su Vettel, Ricciardo è più veloce dei due mentre Hamilton ha lasciato andare Verstappen. 

12° giro | Verstappen quarto è più veloce di Ricciardo. L'australiano viene avvisato dell'arrivo del compagno. 

14° giro | Dopo due giri di tentativi Sainz riesce a superare Ericsson per l'ottava posizione. Verstappen intanto ha quasi raggiunto Ricciardo. Davanti Bottas ha 2.7 di vantaggio su Vettel, 4.5 su Ricciardo e 5.7 su Verstappen. 

16° giro | Dentro Vettel per il suo pit. Sosta leggermente lunga rispetto al solito. Vettel riparte dietro la Force India di Ocon. 

17° giro | Reagisce subito la Mercedes che richiama Bottas. Per il finlandese la sosta è pulita: Vettel è ora dietro quasi quattro secondi ed entrambi sono alle spalle di Hamilton. Intanto Sainz è in scia ad Esteban Ocon.

18° giro | Dentro Verstappen per la sua sosta mentre Vettel fa segnare il giro più veloce. 

19° giro | Ricciardo resta in pista mentre Hamilton è a 6.4 dalla Red Bull. Bottas si sta avvicinando lentamente al compagno mentre Vettel gira come la Mercedes #77. Verstappen spinge cercando l'undercut su Ricciardo. 

22° giro | Il rischio pioggia è più serio del previsto: Hamilton viene informato della possibilità. Vettel ha recuperato un secondo buono su Bottas e anche Ericsson viene avvisato dell'arrivo della pioggia.

24° giro | Scendono le prime gocce di pioggia su Abu Dhabi. Ricciardo resta in pista senza sosta davanti a Hamilton e Bottas. 

26° giro | Problemi per Ericsson. La Sauber dello svedese procede lentamente sul primo rettilineo e si deve fermare. Ricciardo, davanti, ha finito le gomme e perde più di un secondo al giro. Verstappen è il più veloce dei primi cinque. 

27° giro | Ad Abu Dhabi è talmente caldo che la pioggia per ora non dà fastidio ai piloti. Perez entra ai box per la sua sosta e passa da Ultrasoft a Supersoft. 

28° giro | Ricciardo resta ancora in pista ma perde tantissimo da Hamilton. Alonso ai box. 

30° giro | I primi cinque sono racchiusi in 12 secondi con Ricciardo in testa che ha quasi 3 secondi ancora di vantaggio su Hamilton. Bel duello a tre con protagonisti Vandoorne, Ocon e Grosjean.

31° giro | GPV di Verstappen in 1:43.000. Ancora lotta tra Vandoorne ed Ocon che alla fine riesce a passare. 

32° giro | Ricciardo ancora in testa dopo 31 giri con 2.9 su Hamilton, 9.1 su Botas e 10.7 su Vettel. Verstappen è a due secondi dal tedesco.  

34° giro | La Red Bull finalmente opera il pit stop per Ricciardo, che esce su gomme Supersoft

35° giro | Cinque secondi di penalità per Ocon per aver guadagnato nel taglio di una curva nella lotta con Grosjean. Arriva quasi inaspettato il sorpasso di Sebastian Vettel su Valtteri Bottas. Il finlandese è andato lungo alla chicane prima del tornantino. 

36° giro | Anche Verstappen ci prova con Bottas. Il finlandese sembra avere dei problemi ai freni e va lungo in fondo al primo dritto riportandosi poi davanti alla Red Bull. Ricciardo fa segnare il GPV. 

38° giro | Verstappen non molla la presa sulla Mercedes del finlandese e si inventa un sorpasso assurdo alla chicane in fondo al secondo dritto, restando larghissimo a destra e tagliando all'interno per sfruttare l'ingresso. 

39° giro | Adesso è il turno di Ricciardo di prendere la posizione su Bottas: il sorpasso arriva senza grossi problemi. 

40° giro | Hamilton mantiene poco meno di sei secondi di vantaggio su Vettel: seguono Verstappen, Ricciardo, Bottas, Sainz, Leclerc, Perez, Magnussen ed Ocon. 

41° giro | Dentro Bottas ai box. Il finlandese torna in pista su Ultrasoft. 

44° giro | Hamilton si tiene a cinque secondi di vantaggio sulla Ferrari. Verstappen è comodo terzo davanti a Ricciardo, con Bottas quinto ma lontano dopo la sosta. 

46° giro | Problemi per la Force India di Ocon che fuma leggermente dal posteriore. Il francese rientra ai box lentamente e si pianta all'ingresso della corsia box. 

48° giro | Fuma anche la Toro Rosso di Pierre Gasly ed il francese è a sua volta costretto a fermare la macchina. 

51° giro | Posizioni ormai consolidate con Hamilton che mantiene Vettel a distanza e Verstappen che segue insieme a Ricciardo. 

54° giro | Arrivano cinque secondi di penalità per Alonso per aver tagliato la chicane tra primo e secondo rettilineo. Si poteva evitare. Vettel fa segnare il giro più veloce.

Finisce così, con Lewis Hamilton che vince il Gran Premio numero 73 della carriera davanti a Vettel e Verstappen. Ricciardo è quarto davanti a Bottas, Sainz, Leclerc, Perez, Grosjean e Magnussen. Ritirato Raikkonen, Fernando Alonso chiude (per ora) la carriera in Formula 1 con l'undicesimo posto.

Segue il risultato di gara: la Formula 1 torna il 17 marzo 2019 con il Gran Premio d'Australia.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.