F1 Ferrari e Philip Morris lanciano 'Mission Winnow'

A Suzuka il Cavallino ha presentato la nuova livrea della SF71-H
F1 | Ferrari e Philip Morris lanciano 'Mission Winnow'
di 04 ottobre 2018, 14:01

Il giovedì di Suzuka ha portato una novità per la Ferrari. La Scuderia di Maranello ha approfittato dell'occasione per presentare la nuova versione della livrea della SF71-H, alla presenza dei due piloti, Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, e del team principal, Maurizio Arrivabene. Una novità basata su una iniziativa della PMI (Philip Morris International) e denominata 'Mission Winnow'.

Il sodalizio tra la Ferrari e la Philip Morris è in assoluto uno dei più longevi in assoluto della Formula 1, festeggiando quest'anno addirittura il suo 45.esimo anno. I divieti sempre più diffusi di pubblicità di prodotti dei grandi marchi tabagisti hanno costretto la PMI ad un decennio di presenza 'dietro le quinte', senza però smettere mai di sostenere la Scuderia. Con questo nuovo brand (registrato lo scorso agosto), la compagnia statunitense vuole sensibilizzare l'opinione pubblica su ambiti diversi dall'uso classico del tabacco, dato che 'Mission Winnow', nello specifico, si occupa di sigarette elettroniche, batterie e caricabatterie.

 

Queste le parole del Vice President Global Event di PMI, Riccardo Parino: "Dopo 10 anni nei quali non abbiamo posto alcun marchio sulle vetture di Formula 1, torniamo quest'oggi con un nuovo progetto. La nostra partnership con Ferrari dura da 45 anni e ci confrontiamo spesso. Questa iniziativa non riguarda un nostro prodotto, ma la nostra stessa azienda, riguarda il modo in cui stiamo trasformando, il modo in cui prepariamo il nostro futuro basato su scienza, innovazione e tecnologia".

"È molto importante sottolineare che il logo e la campagna non sono correlati a nessun prodotto del tabacco, ma lancia un’iniziativa che seguirà l’evoluzione della nostra azienda" - continua Parino - "È molto importante essere con la Ferrari, perché questa squadra è un esempio unico di passione e capacità che convergono al fine di perseguire un costante miglioramento, ciò che costituisce la base del nostro futuro".

"Qui si va oltre la sponsorizzazione" - spiega Maurizio Arrivabene - "Intanto vogliamo ringraziare il nostro partner, che finora aveva lasciato la macchina sempre rossa senza pretendere spazi, senza avere l’urgenza di griffarla. Ora comincia una fase nuova e la loro filosofia va in parallelo con la nostra. È vero che per il momento non stiamo vincendo, ma stiamo imparando ed è una fase molto importante".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.