F1 Dopo 12 anni, Ed Wood lascia la Williams

L'ormai ex chief designer paga la poca competitività della FW41
F1 | Dopo 12 anni, Ed Wood lascia la Williams
di 10 maggio 2018, 18:35

La Williams, fino a questo momento, si è rivelata la delusione maggiore nel mondiale di Formula 1. Con i giovani (ed inesperti) Lance Stroll e Sergey Sirotkin al volante della FW41, lo storico team britannico non ha colto punti nelle prime tre uscite sbloccandosi solo a Baku grazie all'8° posto del pilota canadese, al termine comunque di una gara caotica.

In qualifica le cose sono andate anche peggio. Ad eccezione ancora della gara di Baku (Stroll e Sirotkin rispettivamente 11° e 12°), le Williams hanno faticato tantissimo a superare il taglio della Q1, fallendo con entrambe sia in Bahrain che in Cina. Alla vigilia dell'appuntamento del Montmelò, tramite un comunicato, la Williams ha annunciato l'addio al team del capo progettista Ed Wood per 'motivi personali'.

"Possiamo confermare che Ed Wood ha deciso di lasciare Williams per motivi personali" - si legge nel comunicato - "Come capo progettista, Ed è stato determinante in molti successi durante il suo periodo con il team, incluse le auto FW36 e FW37, che si sono assicurate il terzo posto nel campionato costruttori nel 2014 e 2015. Il team vorrebbe esprimere la sua gratitudine a Ed per il suo duro lavoro negli ultimi 12 anni. La sua esperienza, abilità e passione sono state una grande risorsa per Williams".

In Williams dal 2006, mentre in precedenza ha lavorato con Ferrari e Renault, secondo rumors del paddock Wood sarebbe invece stato allontanato a causa della difficile situazione tecnica e di competitività nella quale versa il team. A prenderne il posto, stando a quel che riporta Motorsport Magazine, dovrebbe essere l'ex direttore tecnico McLaren, Tim Goss. Nei radar della Williams ci sarebbe anche Jorg Zander, che ricopriva fino a poche settimane fa lo stesso ruolo di Goss, ma in Sauber.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.