F1 Charlie Whiting definisce "inaccettabile" il comportamento di Esteban Ocon

Il Direttore di Gara del mondiale esprime la sua opinione sul fattaccio di ieri
F1 | Charlie Whiting definisce
di 12 novembre 2018, 13:11

Il Gran Premio del Brasile di ieri ha inevitabilmente trovato il suo episodio decisivo all'inizio del 44° giro, quando Esteban Ocon ha speronato Max Verstappen in un improbabile tentativo di sdoppiarsi dalla Red Bull #33 che in quel momento stava guidando la corsa. Le ipotesi di un favoreggiamento della "sua" squadra da parte di Ocon, pilota junior Mercedes, si sono ovviamente sprecate, anche se a conti fatti il titolo costruttori sarebbe arrivato persino con Lewis Hamilton secondo al traguardo.

Sull'incidente, che è costato dieci secondi di stop&go a Ocon e la vittoria della gara a Verstappen, poi "multato" per le spinte al francese nella zona delle bilance, ha espresso la propria opinione il Direttore di Gara Charlie Whiting. Il cardine del fattaccio, secondo Whiting, non ha sede nel tentativo di sdoppiarsi (previsto dal regolamento) quanto nella modalità usata da Ocon per farlo.

"È già successo molte volte in passato, ma di sicuro ci si aspetta un modo più sicuro per farlo", ha detto Whiting. "In sintesi, uno 'sdoppiaggio' dovrebbe essere svolto in maniera pulita e senza il minimo accenno di battaglia. Non si dovrebbe lottare per trovare il sorpasso, in questo caso".

Ed ecco la condanna per il gesto di Ocon: "Se Ocon ha il passo per superare, normalmente dalla Red Bull ci si può aspettare un atteggiamento del tipo 'Ocon è più veloce, lasciamolo passare' o qualcosa del genere. Ma sembra che Ocon ci abbia semplicemente provato. Sfortunatamente per lui, ha deciso di lottare per sdoppiarsi e questo è totalmente inaccettabile. Non è tanto importante che Verstappen fosse il leader, questo lo rende peggiore agli occhi di molti ma, a livello di decisioni prese dagli stewards, non ha importanza".

A criticare, anche se solo in parte, l'operato di Verstappen è stato proprio Hamilton nel retro-podio. Il vincitore del Gran Premio ha riferito a Verstappen che avrebbe dovuto lasciare maggiore spazio in quanto Ocon non aveva nulla da perdere, al contrario ovviamente del pilota olandese.

Il cinque volte iridato ha poi spiegato la propria posizione ad Autosport: "Penso che fosse giusto provare a sdoppiarsi. Ovviamente nessuno vuole causare incidenti, ma in questi casi bisogna lasciarsi spazio a vicenda, è piuttosto facile. Non si pensa mai al fatto che un doppiato possa rimanere all'interno, perché appunto è un doppiato ed è destinato a restare dietro. Bisogna però essere coscienti del fatto che un doppiato possa trovarsi all'interno e che quindi sia necessario lasciare dello spazio in più, perché a tutti gli effetti sta correndo un'altra gara".

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.