F1 | Barcellona Test Day 6: Sainz leader in mattinata, incidente per Vettel

F1
Barcellona Test Day 6: Sainz leader in mattinata, incidente per Vettel

Nessuna conseguenza per il tedesco, ma tanto lavoro da fare in Ferrari di 27 Febbraio 2019, 13:27

Dopo il miglior tempo ottenuto ieri pomeriggio da Lando Norris, anche la mattinata del day 6 a Barcellona ha proposto una McLaren al comando della classifica. 1:17.144 il tempo registrato da Carlos Sainz jr con la vettura di Woking, uno dei pochi piloti ad utilizzare la gomma C4 nella prima parte di questa giornata. Nemmeno oggi, però, sono mancati i problemi sulla MCL34, che ha causato una bandiera rossa per un problema di pressione dell'acqua: la vettura si è fermata alla fine della pit lane attorno alle 10:30.

In casa Ferrari, dopo il lungo stop di ieri mattina, si prospetta un'altra giornata di duro lavoro ai box. Sebastian Vettel, infatti, è finito ad alta velocità contro le barriere della curva Renault a causa di un problema meccanico ancora imprecisato. Dal video amatoriale apparso sui social, si nota come la Ferrari #5 parta per la tangente all'ingresso del lungo curvone costringendo il pilota tedesco ad una forte frenata; si può pertanto ipotizzare il cedimento di una sospensione o, peggio, un problema allo sterzo. In attesa di notizie più fondate, possiamo intanto dire che Vettel non ha riportato conseguenze fisiche. La giornata del quattro volte iridato si è conclusa con 40 giri all'attivo e un 1:18.195 come miglior tempo, su gomme C3.

Terzo tempo per Max Verstappen sulla Red Bull-Honda, che anche oggi si è concentrata sull'utilizzo delle gomme a banda gialla. L'olandese si è fermato a due decimi da Vettel, dopo avere percorso 69 giri causando anche una bandiera rossa a pochi minuti dall'incidente del tedesco: nel corso di una prova di partenza, infatti, Verstappen si è fermato in fondo alla pit lane rendendo necessario l'arrivo del carro attrezzi.

Quarto Valtteri Bottas, che dopo avere saltato la quasi totalità del pomeriggio di ieri ha portato a compimento 75 tornate sulla Mercedes. Oggi il team anglo-tedesco ha optato per un lavoro comparativo tra le due configurazioni aerodinamiche presentate in questi test, utilizzando prevalentemente gomme C2. Il miglior crono del finlandese è arrivato su gomme C3 in 1:18.941, ma con la C2 è stato capace di stabilire un 1:19.080 davvero interessante.

Quinto Daniil Kvyat sulla Toro Rosso, con 36 giri all'attivo, davanti a Kimi Räikkönen al volante della Sauber, che stamattina ha presentato tre nuovi profili aerodinamici sul muso della vettura. 43 tornate per l'iridato 2007. Sergio Pérez ha portato la Racing Point in settima piazza a due secondi e un decimo da Sainz, precedendo Robert Kubica con la Williams. L'1:19.367 segnato dal polacco su gomma C5 non fa certo gridare al miracolo per il team di Grove. Chiudono la classifica Romain Grosjean e Daniel Ricciardo, che hanno lavorato soprattutto sul passo con le gomme più dure stabilendo tempi poco indicativi a livello assoluto.

Oggi pomeriggio riprenderà l'alternanza dei piloti per Mercedes, Ferrari e Renault.

Classifica:

Condividi