F1 | Barcellona Test Day 5: Norris chiude in testa nonostante un altro stop

F1
Barcellona Test Day 5: Norris chiude in testa nonostante un altro stop

McLaren in cima alla classifica nonostante i problemi idraulici di 26 Febbraio 2019, 18:25

Squillo McLaren nella quinta giornata di test della F1 a Barcellona. Nella sessione pomeridiana, Lando Norris ha stabilito il miglior tempo in 1:17.709 poco prima di fermarsi a bordopista per la seconda volta quest'oggi. Resta da investigare quale sia stato il problema accusato dalla vettura #4, mentre per quanto concerne l'inconveniente della mattina si è trattato di un guasto idraulico. Il britannico ha utilizzato la gomma C4 per mettere a segno il suo tempo.

Conferme da parte della Red Bull, con Pierre Gasly che è riuscito a migliorare il crono della mattina arrivando a 1:17.715 su gomma C3. Il lavoro del francese si è incentrato oggi su long run con la copertura media, arrivando a 136 giri totali, esattamente come la Ferrari con Sebastian Vettel. Il tedesco ha segnato un 1:17.925 come miglior crono e ha percorso 81 tornate, provando un piccolo stint anche con la gomma C4. Nonostante i problemi patiti in mattinata da Charles Leclerc, la Rossa è comunque riuscita a completare 110 giri.

In terza posizione si è inserito Lance Stroll al volante della Racing Point, su gomma C5. Il canadese ha messo a referto 82 giri, fermandosi quindi a poco più di un decimo da Norris al comando. Senza migliorare il tempo della mattina, Antonio Giovinazzi ha concluso la giornata al quinto posto in 1:18.589, curiosamente con 99 giri portati a termine. Proprio al calare della bandiera a scacchi, la Sauber del pilota italiano si è fermata in fondo alla pit lane.

Sesto Alexander Albon, che con gomma C4 ha tolto un secondo al tempo della sessione mattutina segnato con la C3 e ha portato a compimento un totale di 103 tornate. Per appena cinque giri a favore di Gasly, Kevin Magnussen non si è tolto la soddisfazione di essere il pilota con più giri all'attivo ma ha percorso diversi long run interessanti al volante della Haas, sia su gomma C3 che C4.

Giornata molto proficua anche per George Russell e la Williams, con ben 119 tornate completate nel corso della seconda giornata completa di test svolta dal team di Grove. 1:19.662 il riferimento del campione in carica della F2, ancora piuttosto lontano dalle altre vetture di metà schieramento ma con la principale esigenza di percorre tanti chilometri con la nuova vettura.

Pomeriggio totalmente da dimenticare per la Mercedes, con Valtteri Bottas fermatosi in uscita dalla curva Renault al primissimo giro per un problema di pressione dell'olio. Il motore della W10 è stato quindi sostituito e il finlandese ha potuto percorrere appena sei giri negli ultimi minuti della sessione, con un 1:20.167 come miglior tempo. Davanti alla Freccia d'Argento si è piazzato Daniel Ricciardo, salito sulla Renault e autore di 77 tornate (la migliore in 1:20.107) incentrate principalmente sul passo gara.

Nella giornata di domani scenderanno in pista i piloti che non hanno girato oggi, mentre le squadre che hanno optato per l'alternanza continueranno su questa strada.

Classifica:

Condividi