F1 | Barcellona Test Day 5: Giovinazzi al comando nella sessione mattutina

F1
Barcellona Test Day 5: Giovinazzi al comando nella sessione mattutina

L'italiano detta il passo con gomma C4, pochi giri (ma buoni) per Leclerc di 26 Febbraio 2019, 13:35

I test collettivi della F1 a Barcellona sono ripartiti stamattina nel segno della Sauber-Alfa Romeo e di Antonio Giovinazzi. Il pilota italiano ha staccato il miglior tempo nella prima sessione di questa seconda settimana in 1:18.589, utilizzando le gomme C4, a circa un quarto d'ora dalla conclusione del turno. Giovinazzi è stato anche l'unico a dare un serio attacco al cronometro in questa mattinata, mentre tutti gli altri piloti hanno cercato di riprendere confidenza col tracciato spagnolo.

Un passo avanti sul giro, seppur irrisorio, lo ha invece portato a casa la Red Bull. Pierre Gasly ha concluso la mattinata con un 1:18.647 che ha migliorato di un decimo e mezzo la sua prestazione di giovedì scorso con gomma C3, segnando anche la bellezza di 65 giri. La nuova vettura anglo-austriaca, spinta da motore Honda, si sta confermando come possibile outsider del mondiale 2019.

Terzo posto per Charles Leclerc al volante della Ferrari, a quattro millesimi da Gasly a parità di gomma. Mattinata problematica per la Ferrari, rimasta a lungo ferma ai box per un problema al sistema di raffreddamento. Tornato in pista, il monegasco ha stabilito il suo riferimento portando a 29 il numero di tornate completate. 

Quarto Lance Stroll al volante della Racing Point, a quasi sei decimi dal tempo di Giovinazzi. Il canadese ha lavorato soprattutto sulle gomme non marchiate, che in questa settimana rappresentano una soluzione leggermente rivista della mescola C3. Quinto Kevin Magnussen sulla Haas, stakanovista della mattinata con 84 giri, poi George Russell che ha riportato il "laboratorio viaggiante" Williams su tempi più consoni. Il campione F2 in carica ha percorso 46 giri senza problemi di sorta. Settimo crono per la Toro Rosso di Alexander Albon.

Ha suscitato molta curiosità la Mercedes, presentatasi nel box con un enorme ammontare di novità aerodinamiche, dal muso al profilo posto sotto l'ala posteriore passando per una rivisitazione di bargeboards, cofano e fondo. Lewis Hamilton ha messo a referto 83 tornate utilizzando quasi solo gomme C2, con un miglior tempo di 1:20.332. 

Poco distante la Renault di Nico Hülkenberg, più lento di 16 millesimi e con tre giri in meno rispetto al campione del mondo. Chiude la classifica Lando Norris con la McLaren, fermatosi a bordopista nel corso del suo 39° giro e causa dell'unica bandiera rossa della mattinata.

Classifica:

Condividi