F1 Abu Dhabi test day 2: Leclerc chiude il 2018 con il miglior tempo

Ottimo debutto da titolare Ferrari per il monegasco
F1 | Abu Dhabi test day 2: Leclerc chiude il 2018 con il miglior tempo
di 28 novembre 2018, 18:24

Non poteva chiudersi in maniera migliore il primo giorno da pilota titolare Ferrari per Charles Leclerc. Il monegasco ha finalmente sfoggiato il suo numero 16 sulla SF71-H di Maranello segnando subito il miglior tempo dei test di Abu Dhabi in 1:36.450, su gomme hypersoft in configurazione 2019. 135 tornate per il campione 2017 della F2.

Un secondo e mezzo hanno separato Leclerc e Pierre Gasly, che invece si è calato nell'abitacolo della Red Bull. Gasly ha compiuto gli ultimi 126 giri per il team anglo-austriaco con motore Renault, prima del passaggio definitivo a Honda iniziato quest'anno con Toro Rosso. Anche Gasly ha utilizzato gomme a banda rosa modello 2019, denominate "compound 5" con il nuovo sistema introdotto dalla FIA per la prossima stagione.

Di nuovo in terza posizione Lance Stroll, al volante della Force India. Il canadese ha messo in cascina altri 122 giri, terminando ad un decimo di ritardo da Gasly. Ora si attende solo l'ufficialità del suo accordo con la squadra che da qualche mese fa capo a suo padre Lawrence.

Quarto crono finale per Valtteri Bottas, che anche oggi ha girato con la Mercedes contrariamente al programma originale che voleva Esteban Ocon sulla vettura campione del mondo. Il finlandese ha chiuso il suo deludente 2018 con 143 giri all'attivo e un tempo di 1:38.448.

Seguono Carlos Sainz jr, al debutto assoluto sulla McLaren con 150 giri percorsi, e Artem Markelov che ha girato sulla Renault. Per il russo, nella giornata di oggi è arrivata la notizia di un possibile accordo con il team tedesco Motopark per correre in Super Formula nel 2019. La struttura tedesca aveva già guidato il progetto Russian Time in GP2, che coinvolgeva anche il padre di Markelov arrestato quasi due mesi fa per corruzione, nel 2013.

1:38.802 invece è il miglior tempo segnato dalla Williams oggi, grazie a George Russell. Il campione della F2 si è nuovamente alternato al volante con Robert Kubica, invertendo le sessioni rispetto a ieri. Kubica, che ha quindi girato nel pomeriggio, si è fermato a 1:40.265. Con 94 giri, il team di Grove è stato l'unico a non oltrepassare i 100 oggi.

Daniil Kvyat è tornato al volante di una F1 prendendosi la soddisfazione di essere il pilota con più giri all'attivo a fine giornata, ben 155, al volante della Toro Rosso, il migliore in 1:38.862. Haas ha proposto per la prima volta Louis Délétraz, che ha portato a termine 117 giri con un unico testacoda come inconveniente e un miglior crono di 1:39.069. 

Alle spalle di Kubica ha concluso Antonio Giovinazzi con la Sauber. Il pilota italiano ha chiuso 128 giri accusando anche un problema tecnico, esattamente come Kimi Räikkönen ieri. 1:40.435 il suo miglior tempo, ottenuto con le hypersoft 2019.

Conclusi i test Pirelli di Abu Dhabi, il 2018 della F1 va finalmente in archivio. Appuntamento ora al 18 febbraio, con la prima giornata di prove collettive del 2019 a Barcellona.

Classifica:

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.