F1 2017: cambio regole su Safety Car, Power Unit e gomme

di 29 settembre 2016, 16:15
F1 | 2017: cambio regole su Safety Car, Power Unit e gomme

Nel corso del World Motor Sport Council, oltre a diramare il calendario provvisorio della nuova stagione la FIA ha spiegato anche quali saranno le principali novità regolamentari riguardanti l'anno 2017.

Decide Pirelli | Visto l'ingresso delle nuove gomme dalle dimensioni maggiorate (in foto Sebastian Vettel con le nuove gomme nei test di Fiorano ad agosto), sarà Pirelli a decidere per i primi cinque appuntamenti del mondiale (Australia, Cina, Bahrain, Russia, Spagna) l'allocazione delle diverse mescole a team e piloti. Tutti e 22 i drivers, quindi, avranno a disposizione lo stesso numero di set per le tre diverse mescole scelte dal fornitore unico, suddivise in quest'ordine: 7 set della mescola più morbida, 4 di quella intermedia, 2 di quella più dura. Ad esempio, in Australia potrebbero essere allocati 7 treni di Supersoft, 4 di Soft e 2 di Medie per ciascun pilota. In questo modo si presume che i team avranno tempo di raccogliere dati a sufficienza per poter decidere in autonomia i set per le restanti gare dell'anno.

Basta furbetti della PU | Il giochetto di scontare decine di posizioni nello stesso appuntamento, sostituendo più parti della Power Unit per non incorrere in successive penalità (come successo, nell'ultimo caso in ordine cronologico, a Lewis Hamilton a Spa) non sarà più gradito dalla FIA, che rivedrà il sistema di penalizzazione in modo che i team non possano approfittare eccessivamente di una zona grigia del regolamento. Ogni nuova componente (oltre le cinque a disposizione senza sanzioni) sarà penalizzata, più o meno gravemente in base al numero della stessa. Ad esempio, cambiando tre elementi nello stesso GP la penalizzazione sarà riferita ad uno solo di questi. Se uno degli altri due verrà montato successivamente, anche lui incorrerà nella stessa penalità.

Si parte da fermi | Il rientro della Safety Car in caso di pioggia non sarà più seguito da una partenza lanciata. Le monoposto si schiereranno in griglia come se si fosse al termine del giro di ricognizione e partiranno quindi da ferme, esattamente come al via del GP, nelle posizioni ottenute prima della neutralizzazione. Questa novità risponde alle polemiche scaturite soprattutto dopo i Gran Premi di Monaco e Gran Bretagna di quest'anno, con la Safety Car rimasta eccessivamente in pista (soprattutto a Silverstone) rendendo soporifera e non adeguatamente spettacolare la ripartenza.

 

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook per commentare questo e gli altri nostri articoli


Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.