F.Renault 3.5 Hungaroring, dominio Draco in qualifica sotto il diluvio

F.Renault 3.5 Hungaroring, dominio Draco in qualifica sotto il diluvio
di 14 settembre 2013, 10:30

La Formula Renault 3.5 è tornata in pista in questo fine settimana sul circuito dell'Hungaroring e l'ha fatto forse nel modo peggiore: dopo un venerdì tranquillo, la pioggia si è abbattuta sulla pista ungherese in occasione della prima qualifica del weekend, valida per decretare l'ordine di partenza di Gara-1 che si disputerà oggi pomeriggio: sulla pista allagata molti piloti sono stati autori di uscite di pista, causando dapprima un lungo periodo di congelamento dei tempi e poi ben 4 bandiere rosse; alla fine la sessione è stata definitivamente fermata quando dovevano essere disputati ancora 4 minuti e 18 secondi di qualifiche.

I primi problemi sono nati quando, dopo pochissimi minuti dall'inizio delle prove (cominciate a loro volta con 5 minuti di ritardo a causa del prolungarsi delle qualifiche dell'Eurocup Megane Trophy), Norman Nato (DAMS) e Jazeman Jaafar (Carlin) sono usciti di pista quasi contemporaneamente, causando una full course yellow che è durata quasi 10 minuti: solo alle 9:05 è stata data nuovamente la bandiera verde. Nel momento in cui viene esposta la full course yellow la sessione non viene interrotta e i piloti possono continuare a girare, ma tutti i tempi fatti segnare in questo frangente non vengono ritenuti validi ai fini della qualifica.

Pochi secondi dopo la ripartenza c'è stata la prima bandiera rossa della giornata, causata dall'uscita di strada di Arthur Pic (AV Formula) alla curva 11. Dopo 4 minuti le qualifiche sono ripartite e finalmente si sono registrati i primi tempi validi da parte di da Costa, Sirotkin (primo a passare sotto il traguardo), Zanella e Negrao. Pochi istanti dopo, a 14 minuti dalla fine, è stata esposta la seconda bandiera rossa a causa dell'uscita di strada di Zoel Amberg (Pons) tra le curve 10 e 11.

Dopo due minuti le qualifiche sono ripartite e, finalmente, tutti i piloti in pista sono riusciti a far segnare dei tempi validi che, di fatto, sono  quelli che hanno deciso l'ordine di partenza per Gara-1. A 7 minuti dalla fine Carlos Sainz è uscito di strada, sempre alla curva 10, causando la terza bandiera rossa della giornata. Dopo altri tre minuti di interruzione le qualifiche sono ripartite, ma la successiva uscita di pista di William Buller, a 4 minuti dal termine delle prove, ha spinto il direttore di gara a esporre la quarta bandiera rossa e a interrompere definitivamente l'evento.

Nella confusione generale sono emersi i piloti del team Draco che oggi pomeriggio monopolizzeranno l'intera prima fila. La pole position è andata ad André Negrao che ha fatto segnare il miglior tempo in  2:04.492 con 1.333 secondi di vantaggio sul compagno di squadra Nico Muller. I due alfieri della Draco sono stati bravi, ma anche fortunati, visto che subito dopo il loro passaggio sul traguardo la sessione è stata interrotta per l'uscita di pista di Sainz. Dietro a loro si sono piazzati Mikhail Aleshin della Tech 1 e Antonio Felix da Costa della Arden Caterham, rispettivamente a 1.567 e 2.672 dal tempo fatto segnare dal poleman; Will Stevens partirà dalla quinta posizione, dopo aver fatto segnare lo stesso tempo di Felix da Costa, mentre sesto partirà Sirotkin.

Vandoorne e Magnussen, i due principali protagonisti del campionato, saranno costretti a partire da metà gruppo: il belga della Fortec ha fatto segnare l'11° tempo, con 6.224 secondi di ritardo da Negrao, mentre il danese della DAMS risulta addirittura 16°, non qualificato, a 8.993" dal poleman; in virtù delle avverse condizioni meteo, tuttavia, i commissari quasi sicuramente faranno partire Magnussen e tutti quelli che si sono piazzati dietro di lui. Il danese ha pagato il fatto di aver perso ben 7 secondi all'ultimo settore rispetto ai migliori in quello che, alla fine, è risultato essere il suo unico giro valido per la Qualifica 1, e sarà quindi costretto a scattare dall'ottava fila. Peggio è andata a tutti i piloti usciti di strada, che saranno costretti a scattare dalle ultime tre file. Il più penalizzato tra questi è proprio Sainz, che si è visto togliere il miglior tempo fatto registrare in qualifica, nonchè l'unico, per aver causato una bandiera rossa; stessa sorte per il suo compagno di squadra Buller, causa dell'ultima interruzione delle prove.

L'appuntamento con Gara-1 è per oggi pomeriggio alle ore 14:20

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.