ALTRI MOTORI ELMS Silverstone: Stevens stacca una grande pole, Drudi comanda in LMP3

Sette decimi tra l'ex pilota Manor e Vergne, secondo con G-Drive
ELMS Silverstone: Stevens stacca una grande pole, Drudi comanda in LMP3
di 18 agosto 2018, 13:49

A fare da cornice alla 6h di Silverstone, che segna il ritorno in pista del WEC dopo Le Mans, c'è la 4h dell'ELMS che si disputerà oggi pomeriggio. La pole position per il quarto round della serie europea organizzata da ACO è andata, a sorpresa, alla Ligier JSP217 del team Panis-Barthez pilotata splendidamente da Will Stevens al tempo di 1:43.690, a pochi millesimi dal record di categoria per il tracciato britannico. L'ex pilota della Manor F1 ha staccato di ben sette decimi Jean-Éric Vergne e l'Oreca del team TDS G-Drive, reduci dalle vittorie di Monza e Spielberg e leader della classifica di campionato.

Alle spalle del duo di ex piloti di F1 si è piazzato Benjamin Hanley, al volante dell'Oreca #21 gestita dal team DragonSpeed, ultimo rimasto al disotto del secondo di distacco dalla pole position. Quarta piazza per il giovane proveniente dalla Indy Lights, Nicolas Jamin, con la vettura del team Duqueine reduce dalla clamorosa squalifica del Red Bull-Ring, che è valsa la perdita di un secondo posto al traguardo. Jamin è stato inoltre costretto ad abortire un giro molto veloce a pochi minuti dalla bandiera a scacchi, a causa di un pericoloso fuoripista tra Becketts e Chapel.

A dividersi la terza fila saranno invece la seconda Oreca sponsorizzata G-Drive, la #40 gestita però dal tram Graff e guidata da James Allen, e la #28 del team Idec Sport che non è andata oltre un sesto posto con Paul-Loup Chatin. Settima posizione per la prima delle Dallara, la #49 del team High Class con Anders Fjordbach, davanti all'Oreca del team Racing Engineering, solo ottava con Norman Nato. 14° posto per il team Villorba e la Dallara #47, con Felipe Nasr alla guida, dopo l'illusorio terzo posto nella FP2 di ieri pomeriggio.

Pole al debutto stagionale in LMP3 per Mattia Drudi, alla guida della Ligier #12 del team Eurointernational. Sul filo di lana dei dieci minuti di qualifica, il pilota di scuola Porsche ha segnato un tempo di 1:55.508 precedendo di 46 millesimi la gemella del team 360 Racing guidata da Ross Kaiser e le due vetture del team United Autosports, con la #2 di Sean Rayhall davanti alla #3 di Matthew Bell. Quinta piazza per la migliore delle Norma, che ancora una volta è risultata essere la #17 del team Ultimate guidata da Matthieu Lahaye, a mezzo secondo da Drudi. Qualifica poco felice per i leader del campionato del team RLR Motorsport, con Job van Uitert che non è andato oltre la sesta posizione, ma ben peggio è andata alla #11 del team Eurointernational fermatasi al nono posto con Giorgio Mondini. 14esima posizione, infine, per il team Oregon e la Norma pilotata da Riccardo Ponzio.

Tripletta Porsche tra le GTE, con l'ennesimo giovane talento del vivaio di Weissach in grande evidenza: dopo Matteo Cairoli, Julien Andlauer e Matthew Campbell, che già si stanno mettendo in evidenza nel WEC, e Riccardo Pera che ha colto un'eccezionale pole a Monza nel secondo appuntamento di questa stagione, oggi le luci della ribalta sono su Dennis Olsen, che ha portato la 911 #77 del team Proton in cima alla classifica in 1:58.704. Alle spalle del norvegese si è piazzato proprio Matteo Cairoli con la #88, che verrà poi portata in gara anche nel WEC, staccato di sei centesimi. A chiudere la tripletta tedesca ci ha pensato Benjamin Barker con la #86 del team Gulf, terzo a 141 millesimi da Olsen. Si sono dovute accodare le Ferrari: quarta piazza per Matthew Griffin sulla #55, quinta per Miguel Molina sulla #66 e settima per Andrea Bertolini sulla #83, preceduto a sua volta da Riccardo Pera sulla Porsche della Ebimotors.

Il semaforo verde per la 4h di Silverstone è previsto per le ore 15:30.

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.