BMW nel WEC e in Formula E a partire dal 2018

BMW nel WEC e in Formula E a partire dal 2018
di 27 settembre 2016, 18:25

BMW ha annunciato oggi i programmi futuri del settore motorsport. Due novità molto importanti, perché la Casa bavarese andrà ad ampliare la lista di marchi impegnati ufficialmente nel WEC e in Formula E.

A partire dal 2018, BMW debutterà nel mondiale endurance all'interno della classe GTE, con un modello ancora da definire. Attualmente, negli Stati Uniti gareggia la M6 GTLM, che tuttavia non risponde ai regolamenti FIA-ACO per quanto riguarda la sua eccessiva lunghezza, dunque per poter gareggiare nel WEC (e soprattutto a Le Mans) occorre utilizzare una vettura differente. La scelta potrebbe cadere sulla M4, sulla M5 o su una versione rivista della M6. Per la decisione definitiva dovremo attendere l'estate prossima.

L'ultima apparizione di BMW a Le Mans risale al 2011, quando arrivarono la pole ed il terzo posto nella categoria GTE-Pro con la M3 GT2. Da allora, gli sforzi dei tedeschi si sono concentrati sulle GT3 (con la Z4 prima e con la M6 poi) e negli Stati Uniti, per quanto riguarda le corse endurance. L'unica vittoria assoluta sulla Sarthe è datata 1999, con la V12 LMR pilotata da Yannick Dalmas, Pierluigi Martini e Joachim Winkelhock, ma va ricordata anche quella della McLaren F1 GTR (motorizzata BMW appunto) del 1995 sempre con Dalmas, JJ Lehto e Masanori Sekiya.

Queste le parole del direttore di BMW Motorsport, Jens Marquardt: "A partire dalla stagione 2018, espanderemo le nostre attività nelle corse Gran Turismo gareggiando nel WEC, assieme al campionato IMSA. Questo, ovviamente, comporta il nostro ritorno a Le Mans, per il quale davvero non vediamo l'ora. Il modo in cui il WEC è cresciuto ci ha convinti riguardo il futuro delle corse Gran Turismo". Confermato anche l'impegno con team clienti nel campionato europeo riservato alle vetture GT4, così come nel DTM e alla Dakar con il marchio Mini.

La seconda importante novità riguarda la Formula E. L'entrata di António Félix da Costa, pilota BMW nel DTM, all'interno del team Andretti aveva già lasciato presagire un possibile impegno anche nel campionato elettrico, e così sarà. BMW ha avviato, a partire dalla stagione che prenderà il via la prossima settimana da Hong Kong, una collaborazione con la compagine statunitense, ma dal campionato 2018-2019 le due entità viaggeranno esattamente di pari passo. Proprio nel corso del weekend appena passato, da Costa ha annunciato il suo addio al campionato turismo tedesco, proprio per concentrarsi sulla Formula E oltre a qualche apparizione alla guida della M6. Mesi fa, BMW annunciò che l'unica condizione per una sua entrata nella serie sarebbe stata l'abolizione del cambio vettura in gara, cosa che dovrebbe accadere proprio a partire dalla suddetta stagione (la quinta).

Immagine copertina: eurocarnews.com

Condividi

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non verranno divulgati a terzi.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.